La scelta di rendere meno esplicite le copertine di Catherine non è stata ben vista dal pubblico e in parecchi temevano in una censura anche nei contenuti del gioco stesso. Jeremy Cail, creative designer di Atlus, ha precisato il motivo di questo cambio: “l’alterazione delle copertine ci è stata richiesta da diversi rivenditori. Volevano cambiare per timore che la gente avesse un’idea sbagliata del gioco.”.

Cail ha anche aggiunto che il gioco non ha subito modifiche e non presenterà censure. Il gioco sviluppato dal Team Persona uscirà il mese prossimo in Nord America