[Out of Land] The Silent Age

The Silent Age è una avventura punta e clicca di fantascienza che ha come protagonista Joe, un classico uomo comune tranquillo e taciturno che finisce coinvolto in una vicenda più grande di lui: Joe è inserviente all’interno di una compagnia che si occupa di ricerca e sviluppo di tecnologie di ogni tipo; per una serie di casualità, finisce in una sezione dove non dovrebbe accedere e qui trova un signore anziano ferito e prossimo alla morte. Prima di morire, questo signore gli consegna un congegno chiedendogli di salvare il pianeta (così, senza troppe spiegazioni). Joe scopre che il dispositivo gli permette di viaggiare nel tempo, precisamente diverse decine di anni dopo, in una terra desolata e ridotta in rovina. Joe perciò scopre che il suo scopo è impedire che la terra faccia quella fine.

Proprio il passaggio tra una dimensione temporale e l’altra (presente e futuro) rappresenta la caratteristia principale di questo The Silent Age che si dimostra completo in tutto: stile grafico gradevole, enigmi impegnativi quanto basta, personaggi ben fatti e trama ottimamente sceneggiata. Molto difficile annoiarsi insomma con quest’ora rivolta soprattutto agli amanti del genere fantascietifico/catastrofico. La longevità è breve ma proporzionata al prezzo di mercato.

Commenti finali
Non un parere molto dettagliato sinceramente ma positivo sicuramente sì: The Silent Age merita e anche molto. Da consigliare vivamente agli amanti degli adventure vecchio stile o comunque a chi cerca qualcosa di più riflessivo e meno caotico.

This entry was posted in Out of Land and tagged . Bookmark the permalink.

Comments are closed.